Progetto culturale                          Grow the World

 

Nato dalla rilettura da parte dei docenti della Rete delle scuole Italiane dei testi fondanti dell’Istituto Marcelline, il progetto Culturale delle Marcelline ha un obiettivo fondamentale:

Far sì che ogni scuola sia una comunità di adulti che mira alla formazione della persona nella sua integralità

La fondazione delle Marcelline è sollecitata nel Beato Biraghi dalla particolare superficialità educativa del suo tempo che  sente inadatta a formare la  persona nella sua integralità. Lo afferma egli stesso in questo testo in cui aveva cominciato ad abbozzare punti  desiderati per le Marcelline:

“Essendo io in Milano provavo gran pena di questo sì grave e universale guasto della educazione: e coll’aiuto di Dio pensai come si potesse istituire un corpo Religioso che unisse il metodo e la scienza voluta dai tempi e dalle Leggi Scolastiche, e insieme lo Spirito cristiano, le pratiche evangeliche”

Oggi noi, comunità di laici e religiose insieme, continuiamo questo compito: rimanere  fedeli alla sapienza pedagogica che il nostro fondatore  ha infuso nei suoi scritti  e al tempo stesso, leggere gli avvenimenti per renderla viva.

Fedeli al nostro stile, aperti all’oggi:

THE SUSTAINABLE DEVELOPMENT SCHOOL

il progetto GROW THE WORLD

Nel 2015 due testi segnano il cammino da intraprendere ai governi e all’umanità tutta: da un lato l’Agenda 2030 dello Sviluppo Sostenibile, dall’altro l’enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco.

Due documenti che richiamano ad uno stesso impegno: considerare la sostenibilità una visione univoca capace di generare un radicale cambiamento dell’atteggiamento dell’uomo verso l’ambiente, l’economia, la società.

Tutto richiama la scuola ad un impegno immediato, perché sia “officina del cambiamento”. Per questo nasce nella nostra scuola  l’impegno  ad una grande finalità educativa: preparare la generazione del cambiamento.

Perché….

Perché una  scuola  delle Marcelline dovrebbe essere una scuola con un progetto didattico integralmente pensato in chiave sostenibile?

La ragione più profonda la troviamo nella riflessione sopra riportata  circa l’origine delle Suore Marcelline e della loro missione educativa.

Le “emergenze educative” fanno sentire l’attualità dell’originale spinta fondativa  e ci impegnano a continuare a generare,  dentro i nostri contesti educativi, spazi di ricerca, confronto e approfondimento, perché  i ragazzi e le ragazze che abitano il nostro Istituto possano avere una formazione solida una libertà educata a scelte responsabili e consapevoli.

L’invito di Papa Francesco  a “sognare un nuovo umanesimo europeo in cui l’Europa è chiamata non tanto a difendere degli spazi, ma ad essere una madre generatrice di processi”, i  diciassette  goal indicati dall’Agenda delle Nazioni Unite, ben si coniugano con il progetto Apostolico delle Marcelline che desidera “fare bella la creatura umana e bello il contesto in cui vive”.