Istituto Tecnico Economico indirizzo Turistico

L’Istituto Tecnico Economico-Turismo Marcelline è un corso coinvolgente ed attuale, un piano di studi che offre una solida base culturale insieme all’acquisizione di strumenti e competenze che rendono i nostri ragazzi in grado di poter “leggere” le diverse realtà in cui sono inseriti, di potersi orientare e preparare agli studi universitari e di potersi inserire nel mondo del lavoro con competenze specifiche nel settore terziario e in particolar modo nel comparto del turismo, nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio artistico, paesaggistico e culturale a livello globale.

Le materie caratterizzanti il piano di studi sono Economia aziendale, una seconda lingua (a scelta tra cinese e spagnolo, e una terza lingua straniera (scelta tra francese e tedesco), Geografia turistica, Discipline turistiche e aziendali, Diritto e legislazione turistica e Arte e territorio, che viene affrontata sin dal primo anno.

L’Istituto Tecnico Economico Marcelline Tommaseo si caratterizza per:

  • maggiore attualizzazione delle discipline tecnico-pratiche
  • valorizzazione delle discipline umanistiche
  • potenziamento del monte ore delle lingue straniere: inglese, spagnolo, francese e tedesco e preparazione alle certificazioni, secondo i livelli – da A2 a C1 – previsti dal CEF (Common European Framework)
  • riconoscimento del MIUR per la sperimentazione della lingua cinese quinquennale (4 ore a settimana dalla prima alla quinta classe, con docente madrelingua e preparazione alla certificazione HSK)
  • inserimento nel curriculum di viaggi studio a carattere interdisciplinare
  • alternanza scuola-lavoro in Italia e all’estero (trimestre a Londra presso l’Institute of St. Marcellina).

Queste le competenze individuate dal Miur come obiettivo finale:

  • Riconoscere e interpretare le tendenze dei mercati locali, nazionali, globali anche per coglierne le ripercussioni nel contesto turistico, i macrofenomeni socio-economici globali in termini generali e specifici dell’impresa turistica, i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali diverse;
  • Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica, fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico;
  • Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi;
  • Riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie;
  • Gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con l’ausilio di programmi di contabilità integrata specifici per le aziende del settore turistico;
  • Analizzare l’immagine del territorio sia per riconoscere la specificità del suo patrimonio culturale sia per individuare strategie di sviluppo del turismo integrato e sostenibile;
  • Contribuire a realizzare piani di marketing con riferimento a specifiche tipologie di imprese o prodotti turistici.

Corpo docente

 

CECI GABRIELLA

Coordinatore Didattico

CATTANEO MARIA IDA

Vicaria

ANSELMI SILVIA

Scienze 1,2; chimica 2

BENDINELLI CINZIA

Religione 1,2,3,4,5

BIANCIFIORI GIOVANNA

Economia aziendale 1,2; discipine turistiche 3,4,5

CADARIO ALESSANDRA

Francese 3,4,5

CASTELLI MONICA

Scienze motorie 1,2,3,4,5

CATTANEO MARIA IDA

Diritto 1,2,3,4,5

CHIAROMONTE LIVIA

  Tedesco pratico  4 e  5

COLPANO MARZIA

Cinese 1,2,3,4,5

DRAGONE JASMINE

Spagnolo 1,2,5

FERNANDEZ ANA MARIA

Spagnolo 3,4

GILARDI THOMAS

Geografia 1,2,3,4,5

MAMMINI MICHELA

Inglese 1,2; tedesco e prat. tedesco3;

tedesco 4 e5

PAVESI MARIANNA

inglese 3,4,5

PRUONTO DARIO

Scienze motorie 1,2,3,4,5

QUAGLIA ELENA

Italiano, storia 3,4,5

ROSSETTO GIUSEPPE

Arte 3,4,5

SALA CATTANEOCARLO

Matematica 1,2,3¸ 4 ,5 informatica 1,2

Fisica 1

SALA CHIARA

Italiano, storia e arte 1,2

contact@divifinance.com

La prima scuola dello sviluppo sostenibile

Dall’anno scolastico 2018-2019 l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile è entrata a far parte della didattica, integrandola in modo innovativo. I 17 goal vengono declinati attraverso lo studio delle discipline per consentire una maggiore attualità e una visione sempre più collegata con le scommesse globali (www.asvis.it). Si attivano così insegnanti, genitori e studenti verso questa grande scommessa, giocata nell’esempio quotidiano a scuola, nella professionalità degli insegnanti a fare squadra, nel diretto coinvolgimento delle famiglie. Nasce Grow the World, la prima esperienza del modello di scuola dello sviluppo sostenibile.